Chi sono gli appassionati di HomeExchange?

Si potrebbe pensare, a prima vista, che le persone che si scambiano casa siano tutte uguali, solo perché hanno lo stesso stile di viaggiare. Tuttavia, in realtà sono tutti molto diversi, anche quelli al centro della comunità di HomeExchange.

Scopri HomeExchange

Quando pensi alle persone che scambiano casa in generale, potresti essere tentato di pensare di avere a che fare con un gruppo uniforme, i cui membri sono tutti uguali e che sono tutti motivati ​​dalle stesse cose.

In realtà, è molto diverso: nonostante sia vero che tutti hanno determinate qualità e determinati valori comuni, essenziali per la pratica di questa modalità di viaggio (come il gusto per la condivisione e il viaggio), ogni membro ha anche le proprie motivazioni e pratiche. E va benissimo così.

Ci sono 1001 modi per scambiare casa

In HomeExchange, ricordiamo regolarmente ai membri della comunità che ci sono 1001 modi per scambiare casa, così come ci sono 1001 tipi diversi di appassionati di scambio casa.

Cominciamo con i motivi che hanno portato queste persone a unirsi a HomeExchange. Alcuni hanno optato per HomeExchange soprattutto per motivi economici (viaggiare senza limiti per 130€ all'anno, diciamocelo, è un buon affare), oppure per motivi pratici (ad esempio, perché i bambini preferiscono avere la propria camera, in una vera casa, piuttosto che condividere una stanza in un hotel), altri preferiscono questa modalità di viaggio per le persone che incontrano lungo il percorso, o per la possibilità di vivere come uno del luogo e non come un turista. Ma spesso è un po' tutto questo allo stesso tempo.

Lunga vita alle nostre differenze!

Ogni membro inizia con un "capitale di avviamento" diverso: c'è chi scambia la sua bella, grande villa con piscina, e chi scambia il suo piccolo studio. Quelli che fanno scambi con la famiglia e quelli che viaggiano da soli. Chi vive in città e chi vive in campagna. Insomma, ognuno è diverso, con valori comuni, certo, ma comunque diverso.

E non è tutto, dal momento che le persone cercano anche diversi tipi di scambi: alcuni tenderanno a privilegiare destinazioni lontane e viaggeranno per diverse settimane mentre altri, per motivi professionali o di altro tipo, preferiscono brevi fughe del fine settimana, in una regione vicina, ad esempio, a volte solo per una notte o due. Ognuno è diverso, l’abbiamo detto. E va bene così.

Sempre per quanto riguarda la tipologia di scambio, alcuni HomeExchangers giurano sugli scambi reciproci, che considerano l'unico vero scambio possibile, quelli con cui si trovano più a loro agio, mentre altri preferiscono gli scambi con GuestPoints. Altri ancora non distinguono tra i due tipi di scambi, che praticano felicemente allo stesso modo. Ognuno è diverso...

Quando si tratta di trovare uno scambio, dobbiamo ricordare che non siamo tutti uguali: alcuni non avranno mai bisogno di inviare una richiesta e si accontenteranno di accettare quelle che ricevono, oppure no, perché hanno una bella casa situata in un zona molto ricercata, ma c'è anche chi risiede in regioni o città meno conosciute o meno frequentate, che è costretto a inviare più richieste, a volte contemporaneamente, per trovare uno scambio. E poi c'è chi riceve più proposte al giorno, e chi si è abituato a rispondere con una risposta automatica. Non arrabbiamoci. Pensaci: siamo tutti diversi. Cerchiamo di essere empatici, non importa cosa.

Prepararsi allo scambio, ognuno a modo suo

Poi arriva la fase della preparazione: alcuni si saranno sentiti su Skype o su Zoom prima dello scambio per conoscersi e concordare i dettagli dello scambio, mentre altri si saranno accontentati di due e-mail sul sistema di messaggistica del sito. Ognuno è diverso...

Poi arriva lo scambio vero e proprio. Alcuni lasceranno una guida della casa super completa, un meraviglioso regalo di benvenuto, o anche piccoli piatti preparati in casa nel frigorifero per i loro ospiti, mentre altri avranno semplicemente lasciato un piccolo biglietto di benvenuto, con (o senza) una bottiglia di vino. Alcuni svuoteranno un intero guardaroba per fare spazio ai loro ospiti, mentre altri avranno liberato uno scaffale o alcuni appendiabiti nell'armadio.

Non esiste uno scambio "buono" o "cattivo": solo scambiatori diversi

Alcuni scambiatori sono migliori di altri? No. HomeExchange è prima di tutto uno scambio tra persone. E quando dici "persone", dici "diversità": siamo tutti diversi. Alcuni viaggiano in modo leggero, altri si portano la casa in valigia. Alcuni sono molto accurati quando si tratta della loro famiglia, altri hanno criteri meno rigorosi. Tutti questi dettagli sono soggettivi e dovremmo sempre tenere in considerazione. Ecco perché la comunicazione è la chiave per uno scambio di successo: in primo luogo, molto velocemente, nei primi scambi, come nella vita, puoi sentire se c'è "chimica" o no. Comunicando vari dettagli prima dello scambio, puoi evitare spiacevoli sorprese e assicurarti di essere entrambi in sintonia.

L'abbiamo detto: ci sono 1001 modi per scambiare la tua casa e 1001 tipi di scambiatori; non è un concorso o una gara per vedere chi sarà il miglior scambiatore. Tutto ciò che conta è che entrambe le parti siano felici, che ognuna trovi la sua "anima gemella". Scambiare casa è come trovare l'amore: deve accadere tra due persone, nonostante le loro differenze, perché funzioni. Quindi, rispettiamo e accettiamo anche le nostre differenze e... condividiamo!

Trova il tuo prossimo scambio