Lo scambio casa è per noi il modo più bello di viaggiare, il più autentico e il più umano, ma queste qualità possono anche renderlo uno dei più responsabili, quando viene praticato rispettando i valori e i principi che lo caratterizzano. Perché?

  • Insieme, combattiamo contro il turismo di massa: perché facendo scambio casa, fai anche uno scambio di stile di vita. Puoi condividere i tuoi consigli, visitare i luoghi meno turistici fuori dai sentieri battuti e confonderti con le persone del posto. Invece di portare i viaggiatori nelle aree turistiche sovra-sfruttate, lo scambio casa valorizza le regioni e il turismo locale, basandosi sulle case delle persone del posto piuttosto che sulle aree turistiche. Perché anche nelle grandi città come Parigi, Londra, Madrid o Barcellona, lo scambio casa si svolge nel rispetto della località: l’HomeExchanger vive davvero la città come una persona del posto.
Christelle e Jon, 21 scambi, Membri Optimum
“Prima di HomeExchange, visitavo le città, oggi le vivo appieno come una persona del posto, prendendomi tutto il tempo necessario.  Posso soggiornare in case vere e proprie, non in hotel, cucinare e fare la spesa nei mercati locali.”

- Rosario  

  • Non contribuiamo alla sovra-costruzione: invece di costruire cemento e altre infrastrutture per ospitare il turismo di massa in luoghi già sovrappopolati, invece di distruggere gli habitat naturali, lo scambio casa consente di sfruttare le case e gli appartamenti che altrimenti rimarrebbero vuoti durante le vacanze, diminuendo al contempo l'impatto negativo sull'ambiente. Lo scambio casa non è un progetto finanziario e non promuove le offerte immobiliari.

  • Puoi far parte di un turismo economicamente circolare ed egualitario: quest'estate gli utenti di HomeExchange hanno risparmiato circa 15 milioni di euro grazie allo scambio casa. Questi risparmi possono essere investiti nell'economia locale, nei negozi o nei ristoranti nei dintorni, favorendo così una distribuzione economica egualitaria dei benefici turistici, senza alimentare un turismo standardizzato e distruttivo.  
Anita, 7 scambi, Membro Optimum
Con i soldi risparmiati: "Ho comprato un dipinto di un artista che abbiamo incontrato per strada a Parigi. Stava dipingendo il bar in cui stavamo mangiando quando abbiamo iniziato a conversare. Ci ha invitato a vedere il suo appartamento, che abbiamo visitato con piacere. Abbiamo visto i suoi lavori, bevuto qualcosa insieme e acquistato un bel dipinto. È stato un momento fantastico.”

- Anita

  • Lo scambio casa fa viaggiare membri responsabili. Spesso oggi il turista è spettatore di una cultura, la guarda senza esplorarla.  Lo scambio casa mette al centro delle tue esperienze l'impegno, la volontà, i vincoli del tempo. Chi non ha avuto problemi a trovare il suo primo scambio? Spesso, finisci per scoprire luoghi a cui non avevi mai pensato prima, perché ti viene offerto uno scambio lì. È anche un modo per viaggiare responsabilmente: non cedere al desiderio di acquistare con un clic biglietto aereo e prenotazione dell’hotel. Fai lunghi viaggi prima di arrivare alle tue destinazioni: prendi accordi speciali per scoprire una regione, poi impara a conoscere un abitante del posto. Al ritorno, lo accoglierai a casa tua. Fai degli sforzi per comprendere e immergerti nella cultura locale. Viaggiare responsabilmente significa rispettare una cultura che non necessariamente si conosce prima di partire.  
Kari, 10 scambi, Membro Optimum
“Lo scambio casa è un modo unico per me per promuovere il turismo collaborativo. Nel mondo dei viaggi, quasi tutto ha un prezzo ma ci sono tante cose che hanno un valore, un valore unico e personale, non solamente commerciale. Durante i nostri viaggi di famiglia, ci piacere scoprire e goderci posti unici, ma normalmente il rapporto con le altre persone da un tocco speciale a ogni vacanza.”

- Myriam